Come fare una pessima figura (2)

 Categoria: Tecniche di traduzione

< Prima parte di questo articolo

UN CURRICULUM RICCO SUSCITERÀ MAGGIORE INTERESSE
Enfatizzate i campi nei quali avete più esperienza. Avete seguito la serie “Dr House”? Perfetto! Allora scrivete senza timore di essere “traduttore in ambito medico”, i medici capiranno in ogni caso su cosa verte la vostra traduzione. Imprescindibile citare il marketing. In linea generale, questo è il tipo più semplice di traduzione. La cosa principale sta nello scegliere parole lunghe e parole straniere. La consistente esperienza nell’implementare i costrutti inserendo tempi verbali passivi fornisce un’esperienza premium dell’utente finale e garantisce una comprensione esaustiva del testo senza il bisogno di rileggere più volte.

CHI L’HA DETTO CHE LA TRADUZIONE AUTOMATICA SIA UN MALE?
Su internet si trovano molti articoli riguardo la traduzione automatica. Non a caso i programmatori di Google hanno ideato Translate! È sufficiente inserire il testo, apportare qualche piccola correzione e lo potremo spacciare per nostro. Otterremo così il massimo risultato col minimo sforzo, e genereremo profitto. Il revisore nemmeno se ne accorgerà. E, in generale, chi ha detto che la traduzione automatica non dovrebbe essere usata? Anch’essa è una traduzione ma ad opera di una macchina.

LE SCADENZE SONO SOLO PER I PERDENTI
Non è necessario consegnare il testo entro dei tempi prestabiliti. Per prima cosa, fate vedere al redattore che siete delle persone molto occupate, e fate il lavoro quando potete. Non mostrate,sin da subito, di essere puntuali. La scadenza non è altro che un pro forma, non conta nulla.

E SE MI DOVESSERO CRITICARE?
Se il datore di lavoro non solo non ha accettato il vostro lavoro, ma vi ha anche risposto criticandovi per gli errori presenti nel testo, ditegliene quattro! Fategli notare che gli altri clienti sono totalmente soddisfatti. Mettete in chiaro che “colui il quale leggerà questo manuale, probabilmente non saprà neppure distinguere un router da un modem”. Vale la pena ricordare quale apprezzato specialista siete, dove avete studiato e quanti attestati possedete. Arricchite il vostro testo,aggiungete più punti esclamativi, scrivete in maiuscolo e, nel nucleo centrale, fate alcuni errori grammaticali, in questo modo sembrerà più vivace e convincente. Dopo aver ricevuto un simile testo, il datore di lavoro capirà di aver sbagliato e cambierà opinione su di voi.

L’INDIRIZZO E-MAIL È PARTE DELLA MIA IDENTITÀ
Mandate le vostre traduzioni da un indirizzo di posta elettronica accattivante e memorabile come, ad esempio,cucciolotta93@tin.net, JamesBondi@gmail.com, donato_fumato@libero.it. O, al contrario, usate un nickname come ༒♛Imperator♛༒ e mantenete segreta la vostra identità. Nell’oggetto della mail scrivete qualcosa di generico come “Testo” oppure “Traduzione”. Non lasciate che il redattore si rilassi e indovini subito il tipo di testo e chi lo manda. Meglio ancora se lasciate vuoto il campo dell’oggetto. Tutto questo vi caratterizzerà come delle persone creative e poliedriche. Così facendo resterete certamente impressi nella memoria del redattore che controllerà i vostri lavori.

Fonte: Articolo pubblicato il 26 novembre 2018 sul sito Technolex Translation Studio

Traduzione a cura di:
Aleksandr Telepov
Traduttore IT<>RU -  IT<>UKR
Dnipro, Ucraina