Utilizzo di strumenti di traduzione assistita

 Categoria: Strumenti di traduzione

Come abbiamo più volte affermato in questo blog, gli strumenti di traduzione assistita esprimono le loro massime potenzialità quando il traduttore deve tradurre documenti con un elevato grado di ripetitività. Non a caso vengono massicciamente utilizzati da chi si occupa di traduzioni di manuali o di traduzione tecnica in genere.
L’utilità di questi strumenti è ancor più grande qualora debbano essere tradotte versioni attualizzate di manuali precedentemente tradotti, in cui gran parte del testo resta immutata.

Anche nel caso delle traduzioni informatiche, l’uso che viene fatto di questi strumenti è ampissimo. Ciò si deve, oltre all’alto grado di ripetitività del materiale da tradurre, anche alla forte propensione all’utilizzo di tecnologie avanzate da parte delle aziende che sviluppano software.
Ad ogni modo, sono molti altri i settori che beneficiano dei vantaggi offerti sotto il profilo terminologico dagli strumenti di traduzione assistita. Il settore legale, quello scientifico, quello commerciale e quello turistico sono sicuramente fra questi.

Anche in ambito artistico gli strumenti di traduzione assistita trovano in qualche caso il loro campo di applicazione. Chi si occupa ad esempio di traduzioni di sceneggiature si avvale di questi programmi.
Il discorso cambia quando il tema della traduzione è puramente letterario: in quest’ambito l’utilità degli strumenti CAT è piuttosto scarsa. Il traduttore vecchia maniera è, e forse sempre sarà, insostituibile.