La terminologia e il traduttore

 Categoria: Strumenti di traduzione

Il termine stesso ‘terminologia’, nella sua accezione più comune, indica sia una disciplina che studia il significato delle parole, in particolare di vocabolari speciali o settoriali, sia l’insieme dei termini che rappresentano un sistema concettuale. Basti pensare, ad esempio, alla terminologia legata alla nautica, all’informatica, alla medicina, etc.

La comparsa di sempre maggiori discipline porta alla creazione di termini tecnici e neologismi.
E lo sanno molto bene i traduttori che si trovano, quasi quotidianamente, a dover affrontare tecnicismi in continua evoluzione.
Ritengo che la parte più difficile e al tempo stesso più affascinante del mestiere di traduttore sia quella di creare una terminologia specifica. La ricerca puntuale del termine migliore e l’impegno nel rendere fruibile e utile la traduzione siano il nucleo di questo mestiere, che è sempre più una passione e sempre meno un mestiere.
È ovvio, quindi, che per un traduttore è più che mai essenziale “costruirsi” una buona terminologia specialistica.
Il traduttore si trova nelle condizioni di doversi creare un proprio “vocabolario” specialistico, cui attingere ogni volta che deve affrontare argomenti molto settoriali. Di grande aiuto, in questi casi, sono le banche-dati, le ricerche sistematiche e puntuali, le fonti, le riviste specialistiche, come anche consultare esperti del settore.

Fortunatamente la tecnologia è arrivata in soccorso al traduttore per la gestione di questa mole di informazioni; al traduttore spetta, infatti, il compito di archiviare e memorizzare in apposite “memorie” informatiche, disponibili con gli applicativi di “traduzione assistita”, tutte le informazioni reperite, per condividerle e riutilizzarle all’occorrenza.
Come in ogni ambito lavorativo la ricerca e il continuo aggiornamento sono molto importanti, a maggior ragione lo sono per un traduttore, in quanto fanno la differenza tra un lavoro di media qualità ed uno di ottima qualità.

Autore dell’articolo:
Rita Bandiera
Traduttrice EN>IT
Bologna