Importanza della “gestione terminologica”

 Categoria: Strumenti di traduzione

L’efficace gestione della terminologia è molto importante per i traduttori
Nessuno potrà negare che Internet abbia oggigiorno cambiato quasi interamente il nostro modo di fare le cose, incluso il modo in cui cerchiamo informazioni, il modo in cui riceviamo informazioni, e il modo in cui ci scambiamo informazioni.
Oggi, infatti, è abbastanza normale per piattaforme online contenenti video e immagini venir considerate le più popolari in merito alla trattazione di determinati argomenti. Con la popolarità di queste piattaforme qualcuno potrà domandarsi quale sia l’importanza della comunicazione scritta e quanto importante sarà nell’avvenire.
La verità è che il testo scritto rimarrà sempre la componente principale di Internet nonché la componente più importante riguardante documenti online o cartacei.
Detto questo, è sempre bene ricordare come si debba usare la corretta terminologia a fronte di un progetto di traduzione .

Definire la “gestione terminologica”
La gestione terminologica può essere definita come:
“La documentazione, l’archiviazione, la manipolazione e la presentazione della terminologia. Terminologica può essere definita a sua volta come: “Le parole speciali che appartengono all’arte, alla scienza, ad un’entità sociale, o ad un autore”.
La gestione efficace della terminologia è molto importante per i traduttori, ma lo è inoltre per le società clientelari e per quei professionisti che lavorano per mezzo di competenze specifiche. Quando la terminologia è gestita in modo appropriato può incrementare l’appetibilità dei prodotti, migliorandone la leggibilità dei contenuti derivanti dalla lingua di origine, e riducendo inoltre i problemi di traduzione che possono scaturire dalla sovrabbondanza dei termini utilizzati.

Che cosa è la gestione terminologica?
Fondamentalmente la gestione terminologica permette al traduttore o all’agenzia sia d’immagazzinare che di recuperare termini aggiornati, e successivamente di integrarli in un documento tradotto. Molte attività commerciali utilizzano strumenti di gestione della terminologia con  questo fine. Essenzialmente, uno strumento di gestione della terminologia o un database capace di memorizzare le informazioni aggiornate in merito ai termini imposti dalle regole di traduzione, permetterà ai traduttori freelance e alle agenzie di risparmiare tempo ed energie.

Perché vengono utilizzati gli strumenti di gestione terminologica?
Ci sono vari motivi a fronte dei quali un freelancer o un’agenzia di traduzione potranno decidere se utilizzare o meno uno strumento di gestione terminologica.

  • Il primo motivo è che la terminologia può cambiare e se i vecchi termini vengono utilizzati per la traduzione di un nuovo documento questo potrà arrecare confusione ed eventuali incongruenze testuali.
  • Il secondo motivo è che questi strumenti possono far risparmiare molto tempo e sono semplici da utilizzare. I traduttori investono una grande parte del loro tempo nella ricerca dei termini più appropriati, e questa ricerca consiste nel localizzare tutte le informazioni necessarie per comprendere il significato di un concetto ed utilizzarlo correttamente. Questa ricerca di dati ‘tecnologici’ richiede un importante investimento di tempo da parte del traduttore, arrivando talvolta ad occupare il 75% del tempo impiegato per la traduzione.
  • Il motivo finale è che la maggior parte delle agenzie di traduzione lavora con molte lingue differenti e naturalmente ogni lingua utilizza i propri termini specifici. Uno strumento di gestione terminologica significherà pertanto che il traduttore non si vedrà costretto a ricordare tutti questi termini, e servirà inoltre a preservare la coesione dei testi per ciascun cliente.

Fonte: Articolo scritto da Stacey e pubblicato il 30/09/2016 su OneHourTranslation

Traduzione a cura di:
Paolo Coruzzi
Londra (Regno Unito)