Dizionario di inglese giuridico: By-law

 Categoria: Strumenti di traduzione

Sai che cos’è un bylaw? E un bye-law? E, magari, sai il loro significato sia il medesimo in tutto il mondo anglosassone? Te lo spieghiamo in questo articolo. Continua a leggere, è possibile che tu ti sorprenda.

Oggi analizziamo un termine che sembra facile, ma che non lo è.
Innanzitutto, ha un significato nel Regno Unito e un altro negli Stati Uniti.
Se questo fosse poco, lo si può trovare scritto in quattro modi diversi: by-law, bylaw, bye-law e byelaw. Andiamo con ordine.

Origine
Secondo il dizionario Merriam-Webster (clicca qui), si ritiene che il termine bylaw tragga origine dall’antica lingua dei popoli nordici (Old Norse) con questa forma: bȳlǫg. Di lì potrebbe essersi evoluto all’inglese medio (Middle English) come bilawe ed esser giunto all’inglese moderno come bylaw.

Nella lingua nordica antica la parola bȳlǫg era composta da bȳr (o bye in danese) che equivaleva a città o paese e lag o lǫg ovvero legge.
Bȳlǫg = legge di un paese.
Sicuramente ricorderai che il popolo danese ha influenzato fortemente una vasta zona dell’est delle isole britanniche. Là sono vissuti per anni diversi popoli di questa regione europea e sono giunti ad avere un sistema giuridico proprio (per chiamarlo in qualche modo) conosciuto come Dane Law.

Da tale byr nordico o bye danese deriva oggi il nome di alcune città inglesi quali Derby, Whitby o Grimsby.

Prima accezione (Br_En)
Con queste premesse risulta chiaro che città + legge (byr + log) diano luogo a ciò che oggi conosciamo come by-law e che in Inghilterra è utilizzato, in particolare, per designare le ordinanze comunali, i regolamenti locali o la normativa di un comune.

By-law o bylawè, pertanto, una norma promulgata da un’autorità locale che viene applicata unicamente in tale ambito territoriale.

Tale tipo de norme o regolamenti aventi forza di legge (with force of law) vengono pronunciate da determinati organismi quali i comuni e altre amministrazioni locali dotate di poteri legislativi delegati in virtù di legge parlamentaria (Act of Parliament).

Come indicato dal Duhaime Legal Dictionary (clicca qui), tali norme locali promulgate da tali enti vengono denominate bylaws o anche regulations, ma mailaws o statutes.

Però, attenzione, tale significato del termine risulta applicabile unicamente nel Regno Unito, dov’è stato coniato, e in alcuni altri paesi quali Canada e Australia. Mentre negli Stati Uniti significa un’altra cosa.

Seconda accezione (Us_En)
Negli Stati Uniti tale termine viene utilizzato per fare riferimento alla normativa interna di imprese o di altre organizzazioni.

Si tratta di norme (rules) che servono per organizzare i relativi procedimenti interni, disciplinare le attività e fissare i diritti e gli obblighi dei rispettivi soci o membri. E sono ciò che in spagnolo sono conosciuti come estatutos o estatutos sociales [in italiano, statuto della società].

Di fatto, si tratta della prima accezione contenuta nel Black’s Law Dictionary che, sebbene sia la bibbia dell’inglese giuridico, non possiamo dimenticare che viene pubblicato negli Stati Uniti.

A rule or administrative provision adopted by an organization for its internal governance and its external dealings.

Perciò ora sai che cos’è un bylaw in ciascuna sponda dell’oceano.

E, per concludere, una breve postilla sulle differenze linguistiche tra USA e UK. Questo statuto societario che negli Stati Uniti viene denominato bylaws, nel Regno Unito si chiama Articles of Association.

Potrebbero avere ragione coloro che affermano che Inghilterra e Stati Uniti siano due nazioni sorelle separate da una stessa lingua.

Fonte: Articolo pubblicato il 26 aprile 2020 sul sito Traducción Jurídica

Traduzione a cura di:
Silvia Ragagnin
Specializzata in traduzioni giuridiche
Pordenone