Lord Woodhouselee (2)

 Categoria: Storia della traduzione

< Prima parte di questo articolo

Di certo questi principi sono aperti alla discussione e in alcuni casi ovvi sono deliberatamente ignorati o persino ridicolizzati. La Bibbia, ad esempio, non suonerebbe per nulla piacevole se fosse scritta in inglese americano moderno. Piuttosto, le varie versioni moderne, basate sulla traduzione di King James, sembrano essere ciò che la gente vuole e qualsiasi altra cosa sembra  imprecisa o fasulla. La traduzione letteraria, in particolare la poesia, spesso non riesce a catturare la modalità di scrittura dell’originale, o come disse Robert Frost: “la poesia è ciò va perso nella traduzione.” Dopotutto, come ricrei il metro del poeta romano Orazio in una lingua come l’inglese (che è metricamente molto differente), o in giapponese (che non ammette la metrica nel modo in cui la usavano i romani)?

Inoltre, la maggior parte dei traduttori attualmente sono mercenari; operano sulla base di un “lavoro su commissione” e per questo devono piacere ai loro clienti oppure, se “in-house”, devono soddisfare i capi dei loro team e aderire a qualsiasi tipo di regole d’azienda o protocolli esistenti. Molte volte ho sentito dei committenti dirmi di ignorare questo o di cambiare quello, o di usare un termine che sapevo essere scorretto o irregolare, oppure insistere su un maggiore formato o su cambi stilistici. Tutto questo potrebbe far rivoltare Woodhouselee nella tomba, ma egli scriveva di traduzione letteraria, e non pensava ai traduttori freelance moderni che lavorano con clienti residenti in fusi orari differenti, comunicando via e-mail, ricercando terminologie e conoscenze riguardanti la materia sul Web, il tutto con scadenze molto ravvicinate.

Woodhouselee ha molto da offrire. Il fatto che il libro sia ancora disponibile e meritevole di essere letto è significativo in sé è per sé. Ma per quanto riguarda tutti i suggerimenti su come tradurre, dobbiamo rimanere vigili sulle realtà delle nostre situazioni particolari, che possono variare a seconda del cliente, dell’agenzia, della compagnia, e possono cambiare persino all’interno di uno stesso documento.

Traduzione libera dell’articolo “Lord Woodhouselee” pubblicato sul sito Language Realm.