La traduzione tecnico-specialistica

 Categoria: Servizi di traduzione

Il testo tecnico-specialistico si differenzia da altri tipi di testo per:
– la presenza di termini tecnici o specialistici, caratteristici dei cosiddetti ‘linguaggi settoriali’;
– determinate caratteristiche formali, che sono generalmente funzionali alla natura e allo scopo di specifiche tipologie di testo.

Per tradurre in modo efficace un testo tecnico-specialistico è necessario seguire un procedimento che garantisca il più alto livello di qualità. Sulla base di una richiesta di traduzione tecnico-specialistica da parte del committente, si procede attraverso le seguenti fasi:
– Determinazione delle caratteristiche del testo da tradurre (tipologia, funzione, destinatario) e individuazione di testi con caratteristiche equivalenti già esistenti e in uso nella lingua d’arrivo.
– Prima stesura della traduzione alla luce delle caratteristiche determinate e di eventuali indicazioni fornite dal committente (norme redazionali, norme terminologiche, ecc. ecc.). Durante questa fase si procede anche all’individuazione della terminologia tecnico-specialistica presente nel testo e di eventuali problemi di traduzione.
– Ricerca terminologica (se necessaria) attraverso l’utilizzo di glossari tecnici, dizionari specialistici, documentazione relativa all’area specialistica pertinente, consulenze da parte di specialisti della materia; risoluzione dei problemi e delle difficoltà di traduzione (se riscontrati) attraverso un’analisi delle equivalenze interlinguistiche e in considerazione della funzione e dei destinatari del testo d’arrivo.
– Revisione del testo d’arrivo e correzione ortografica.

Tradurre un testo di questo tipo richiede, pertanto, specifiche abilità e competenze, oltre a quelle linguistiche. Una buona conoscenza della materia di cui tratta il testo fa sì che il traduttore possa determinare in modo corretto le caratteristiche linguistico-strutturali rilevanti del testo da tradurre, per poterle poi trasporre in modo appropriato nel testo di arrivo. Peraltro, non essendo il più delle volte il traduttore un vero e proprio specialista della materia trattata dal testo (perché in effetti è in primo luogo linguista esperto/a in traduzione), può tuttavia avvalersi di specifiche risorse e tecniche di traduzione per l’individuazione della terminologia adeguata nonché per la determinazione di equivalenze interlinguistiche. La conoscenza e la familiarità con tecniche, risorse e altri strumenti quali i programmi di traduzione assistita o di gestione terminologica (i cosiddetti CAT) sono senz’altro garanzia di correttezza ed efficacia di una traduzione tecnico-specialistica.

Nell’articolo che sarà pubblicato domani parlerò della traduzione per il sottotitolaggio.

Autore dell’articolo:
Valeria Uva
Linguista, Traduttrice e Interprete ES-CA-SR-HR-BS>IT
Mola di Bari