L’arte del sottotitolaggio

 Categoria: Servizi di traduzione

10 SFIDE DA AFRONTARE PER UN TEAM DI TRADUZIONE AUDIOVISIVA

Al giorno d’oggi la comunicazione attraverso mezzi audiovisivi è più efficace che mai. In media una persona trascorre 84 minuti al giorno guardando video online e il numero è destinato ad aumentare e raggiungere i 100 minuti entro il 2021. Per stare al passo con le ultime opportunità di lavoro, molti traduttori hanno deciso di entrare in questo, ancora nuovissimo, campo di traduzione, senza esserne davvero pronti. In questo articolo, comprenderemo quali sono le principali difficoltà che un team di traduzione deve affrontare quando si trova di fronte ad un progetto di localizzazione multimediale.

Qualche tempo fa un mio conoscente ha fatto riferimento al fatto che stesse valutando di presentarsi all’esame di ammissione per un’importante azienda internazionale in cerca di traduttori di sottotitoli. Gli ho detto che la trovavo una grande idea, ma che non sapevo avesse esperienze con la traduzione audiovisiva. Senza esitazione, mi ha detto che sarebbe stata la sua prima esperienza ma che pensava sarebbe stato divertente. Inutile dirlo, non ha passato l’esame.

Come il mio collega, molti traduttori sottovalutano il livello di specializzazione necessario per questo tipo di lavoro. Quel che è peggio è che molte aziende, inconsapevolmente, non si rendono conto del rischio di lavorare con gruppi non qualificati. Per contribuire a migliorare la consapevolezza delle sfumature e gli aspetti tecnici di questo campo di specializzazione, abbiamo stilato una lista delle principali problematiche che gli esperti di sottotitolaggio devono gestire quotidianamente.

1-Traduzione inter-linguistica e inter-semiotica
La traduzione inter-linguistica si riferisce all’atto del tradurre un messaggio da una lingua all’altra, mentre la traduzione inter-semiotica comporta un’interpretazione di diversi sistemi di segni o mezzi di comunicazione. Per esempio, ci potrebbero essere segnali visivi, come sguardi o gestualità, che potrebbero aggiungere un significato importante al discorso. I traduttori audiovisivi in realtà fanno entrambe le cose, dal momento che devono leggere attraverso il messaggio fatto di lingua parlata, suoni e immagini, ed esprimere tutto in forma scritta.

2- Spazio limitato
La traduzione non deve coprire lo spazio sullo schermo più del necessario. Per questo motivo, ci sono dei limiti stabiliti sul numero di caratteri per rigo e posizione sullo schermo. Normalmente il cliente specifica i requisiti all’interno della guida di stile. Queste istruzioni dovrebbero specificare il numero massimo di righi per sottotitolo e il numero massimo di caratteri per rigo.

Seconda parte di questo articolo >

Fonte: Articolo scritto da Bruno Rotondo e pubblicato sul blog dell’agenzia Go Global

Traduzione a cura di:
Sindoni Mariacristina
Dott.ssa in “Teoria e Tecniche della Mediazione Linguistica”
Provincia di Roma