Confessioni di un traduttore di manga (3)

 Categoria: Servizi di traduzione

< Seconda parte di questo articolo

Il ruolo di un traduttore
Ho capito su twitter che non molte persone sanno cosa fa un traduttore di manga (Twitter è stato in realtà la vera genesi di questo articolo. Ho pensato che un minimo di erudizione fosse dovuta) Le persone si imbattono in termini lavorativi quali “traduzione” e “localizzazione”, che sono differenti nella teoria, ma meno nella pratica. Molti suppongono che sia il curatore a fere il lavoro duro, e che tutto quello che il traduttore faccia è fornire una mera analisi del vocabolario, ma non è questa la mia esperienza. Il ruolo principale di un curatore è scegliere il traduttore, dirigere il progetto e poi dare ordine al fumetto finito. Mai sottostimare l’importanza della prima parte. È probabilmente la singola decisione più importante che verrà presa una volta ottenuti i diritti di pubblicazione.

Quando stanno scegliendo il traduttore, i curatori stanno scegliendo che tipo di fumetto sarà alla fine realizzato. Molti lettori non si rendono conto di quanto i traduttori influenzino il fumetto finito. È vero che alcune compagnie assumono adattatori per assistere al dialogo, e non c’è nulla di male in questo: Kelly Sue Deconnick ha iniziato come adattatrice di manga; ma non credo che sia una pratica comune. Personalmente ho usato un adattatore solo una volta, e la maggior parte dei traduttori che conosco consegnano un copione finito che va direttamente sulla pagina.

Il mio lavoro come traduttore è prendere tutto il linguaggio e il contesto e riformarlo in qualcosa che sia letto come se fosse stato originariamente scritto in inglese. Il testo giapponese è la mia materia prima. Congiuntamente alla traduzione delle parole sulla pagina, aggiungo contesto e creo frasi ponte che potrebbero non essere state presenti nell’originale. Riempio i vuoti che avrebbero potuto essere ovvi ai lettori giapponesi. E qualche volta riscrivo interamente le cose. È la Regola di Rubin in azione.

Quarta parte di questo articolo >

Fonte: Articolo scritto da Zack Davisson e pubblicato il 7 marzo 2016 su The Comics Journal

Traduzione a cura di:
Edoardo Vòllono
Aspirante Traduttore
Bari