Capire i testi sorgente (2)

 Categoria: Problematiche della traduzione

COME MIGLIORARE LE TUE CAPACITA’ DI TRADUZIONE

< Prima parte di questo articolo

Parafrasare i paragrafi e riepilogare gli argomenti (in giapponese)
Questo è un ottimo esercizio da fare da soli!
Scegli un testo breve che t’interessa (o anche uno che non t’interessa); un post sul blog o un articolo su un argomento che t’interessa; le notizie; un’intervista; una storia breve, ecc.
Leggi il testo una volta e prendi nota generale in giapponese dei temi / obiettivi generali del testo.
Quindi rileggilo, ma questa volta scrivi una frase parafrasando o riassumendo ogni paragrafo – di nuovo, in giapponese.
Puoi rendere più stimolante questo esercizio non guardando un dizionario e riassumendo / parafrasando con quello che pensi sia il significato. Quindi, ripassa il testo o il paragrafo controllando le parole e la grammatica e verificando di aver compreso il significato.
È importante che lo provi come esercizio giapponese> giapponese per alcuni motivi:

  • Costringiti a concentrarti sul giapponese. In altre parole, non sarai distratto dalla traduzione del testo.
  • Accendi il giapponese nel tuo cervello. Questo è un ottimo esercizio pratico di lingua giapponese per la composizione e la lettura.

Un passaggio facoltativo che puoi fare è, infine, mostrare il tuo lavoro a un insegnante, amico o coniuge madrelingua giapponese. Chiedi loro se c’era qualcosa di cui non eri sicuro e chiedi di confermare i tuoi risultati.

Leggere il testo con un insegnante (in giapponese)
Piuttosto che parafrasare un testo da solo, chiedi a un insegnante, così da poter esaminare il testo con un insegnante di giapponese.
Ciò comporterà probabilmente la lettura del testo ad alta voce e il riassunto di ogni paragrafo in giapponese per dimostrare che hai capito tutto.
Lavorare con un insegnante è fantastico perché puoi lavorare su parti particolarmente difficili e porre domande in quel momento. (Funziona meglio coi testi più brevi.)
Lavorare con insegnanti in questo modo può essere ottimo per concentrarti su aspetti specifici della lingua con cui hai difficoltà. Ti spinge anche a studiare regolarmente.
Almeno per quanto mi riguarda, ho scoperto di avere un “cervello per il lavoro” che elabora solo le informazioni e un “cervello per lo studio” che trattiene le informazioni. Coinvolgere tutti e due mi ha aiutato con entrambi, quindi cerco di continuare a studiare e lavorare con un insegnante settimanalmente.

Nota bene: se non hai un insegnante madrelingua, ti consiglio caldamente di procurartene uno. Conosco molti traduttori professionisti che rispolverano sempre la loro seconda lingua con l’aiuto degli insegnanti.
Ecco qui! Due semplici esercizi che puoi fare a casa per affinare la tua comprensione della lettura giapponese.
Tieni d’occhio il resto della serie in arrivo! Sentiti libero di seguirmi su Twitter per ulteriori informazioni sulla traduzione.

Fonte: Articolo scritto da Jennifer ODonnell e pubblicato il 13 April 2020 sul blog di J-En Translations

Traduzione a cura di:
Laura Rossi
Traduttrice freelance JAP/EN > IT
Prato