Introversi Vs Estroversi con le lingue

 Categoria: Le lingue

Esistono molti miti riguardo le qualità necessarie per avere successo nell’apprendimento di una lingua straniera.

Devi essere musicale o avere orecchio per la musica. Eppure conosco dei pessimi cantanti che sono bravi nelle lingue e viceversa. Devi avere un talento speciale, come se alcune persone fossero geneticamente predisposte ad essere brave nell’apprendimento delle lingue. Da bambino devi essere circondato da persone che parlano altre lingue. Eppure, quando al LangFest dell’anno scorso ho chiesto ad un gruppo di 500 poliglotti quanti fossero cresciuti in una famiglia bilingue o multilingue, quasi nessuno si è fatto avanti. Non puoi imparare dopo una certa età. Eppure io ho imparato otto lingue da quando ho 60 anni.

Secondo un altro mito gli estroversi sono apprendenti migliori rispetto agli introversi. A quanto pare alcuni pensano che una persona estroversa, socievole, vivace, entusiasta di coinvolgere le persone in una conversazione sarà più brava nell’apprendimento di una lingua rispetto ad una persona più silenziosa, riflessiva ed introversa.

Quindi chi è l’apprendente migliore? Introversi Vs Estroversi

L’apprendimento di una lingua dipende da tre fattori fondamentali: l’attitudine dell’apprendente, il tempo trascorso a contatto con la lingua e l’abilità dell’apprendente di osservare cosa accade nella lingua, qualcosa che avviene per lo più inconsciamente.

Tra questi, il fattore più importante, più importante dell’età, del talento, dell’orecchio per la musica, dell’essere socievoli, ecc., è l’attitudine dell’apprendente nei confronti della lingua. Devi esserne interessato e deve piacerti. Soprattutto devi credere che raggiungerai il tuo obiettivo e che valga la pena compiere tutti gli sforzi che stai facendo.

Stai cercando qualcosa in casa. Se guardi in un armadio o nelle tasche dei pantaloni e sei convinto che la cosa che stai cercando possa essere trovata, è più probabile che possa trovarla. Ma se non ne sei davvero sicuro, se cerchi senza impegnarti, è più probabile che alla fine non la troverai.

Seconda parte di questo articolo >

Fonte: Articolo scritto da Steve Kaufmann e pubblicato l’8 settembre 2020 sul proprio sito The Linguist

Traduzione a cura di:
Rossella Di Cio
Dottoressa magistrale in Traduzione Specialistica EN,FR>IT